immagine-preview

Giu 15, 2018

Mondiali 2018 | Quali sono le Nazioni più tifose? Ce lo dice eDreams

Da eDreams tutti i numeri dei tifosi più appassionati e delle squadre con le carte in regola per vincere

In occasione dell’inizio dei campionati mondiali di Russia 2018 eDreams, l’agenzia di viaggi online leader in Europa, traccia uno spaccato delle nazioni più tifose ricostruendolo attraverso i dati delle prenotazioni di viaggi verso la Russia.

In queste ore i tifosi di tutto il mondo si stanno trasformando in viaggiatori per raggiungere la Russia e tifare la propria squadra del cuore fino alla fine, augurandosi la vittoria.

Ma quali sono le squadre dei Mondiali 2018 di Russia che hanno il maggior numero di tifosi?

Per rispondere a questa domanda, eDreams ha deciso di capire quali sono le nazioni con le tifoserie più agguerrite ed appassionate analizzando da quali paesi proviene il maggior numero di persone che hanno deciso mettersi in viaggio verso la Russia per l’immancabile appuntamento calcistico.

 

I flussi turistici verso il Paese degli zar, ci dicono che la top ten delle nazioni partecipanti al Mondiale da cui provengono più viaggiatori vede al primo posto la Germania, già vincitrice dell’ultima edizione dei Mondiali 2014. In seconda e terza posizione, gli altri due Paesi dati come favoriti per la vittoria, Francia e Spagna.

Seguono a ruota Regno Unito, Svizzera, Belgio, Danimarca, Portogallo e Svezia. Ultimi nella top ten, si posizionano i viaggiatori del Brasile, una delle altre nazioni favorite in questo mondiale, mentre i viaggiatori provenienti dall’Argentina sono addirittura fuori dalla top 20.

 

Russia 2018, triplicati i visitatori

 

Ma quali sono le nazioni con il cuore più nel pallone?

Tra le partecipanti al torneo, quelle che hanno aumentato maggiormente i flussi turistici verso la Russia durante i Mondiali, rispetto allo stesso periodo del 2017 sono Danimarca, con un aumento di quasi dieci volte rispetto al 2017 (+965%); al secondo posto, il Regno Unito, con turisti che superano più di quattro volte quelli in visita nel 2017 (+405%); terza classificata, la Spagna, sul podio delle squadre favorite per la vittoria e su quello dei tifosi più affezionati, con un afflusso di visitatori quasi quadruplicato rispetto all’anno scorso (+397%).

E l’Italia? Nonostante gli Azzurri non siano presenti al Mondiale, i viaggiatori provenienti dal nostro Paese sono quelli più numerosi tra le nazioni che non partecipano al torneo.

L’Italia, infatti, si posiziona subito dopo la Spagna, e prima del Regno Unito, con una crescita del 126% rispetto all’anno scorso.

Se comparato ai dati di prenotazione registrati nello stesso periodo dello scorso anno, si osserva che il torneo calcistico più atteso da tutti gli appassionati di sport triplica il numero di viaggiatori diretti verso la Russia, con un prezzo del biglietto medio pari a 360 €.

 

Le nuove mete della Russia dei Mondiali 2018

 

Un altro dato interessante è inoltre legato al fatto che l’attenzione catalizzata dai Mondiali 2018 illuminerà anche le città in cui si svolgeranno alcuni degli incontri, mete in genere meno coinvolte dai circuiti del turismo più classici, che toccano soprattutto Mosca e San Pietroburgo.

Tra queste, quella in maggiore ascesa è Adler Sochi: oltre a sfide come Portogallo vs Spagna o Germania vs Svezia, la città offre musei e teatri e l’omonimo Parco Nazionale, per chi nel viaggio cerca, oltre al calcio, anche una sfumatura green e culturale.

Rostov, al secondo posto tra queste destinazioni, è una città che sorge lungo il fiume Don, e che rappresenta il punto di incontro tra Asia ed Europa, le due anime della Russia. Infine Ekaterinburg, che deve il proprio nome a Caterina I di Russia, è la quarta città più grande del Paese, e sorge nella regione degli Urali.

Calcio ai più alti livelli, ma questa località è anche il regno degli sport invernali, quindi tutti gli sportivi troveranno pane per i loro denti, e non solo!

Rimani sempre aggiornato sui
temi di StartupItalia!
iscriviti alla newsletter