immagine-preview

Dic 5, 2018

Bowling, l’Italia è campione del mondo

Pierpaolo De Filippi, Antonino Fiorentino, Marco Parapini, Nicola Pongolini, Marco Reviglio e Erik Davolio, guidati dal ct Massimo Brandolini, sono i campioni del mondo di bowling. A sorpresa gli italiani asfaltano gli americani col punteggio di 2-0

L’Italia è campione del mondo di bowling. Gli Azzurri hanno battuto i super professionisti degli Stati Uniti vincendo la competizione mondiale. Il titolo arriva da una delle 21 discipline associate del Coni, ed è stato conquistato ad Hong Kong. La squadra, guidata dal ct Massimo Brandolini, ha prima battuto 2-1 il Canada in semifinale e poi superato nella finalissima gli Usa col punteggio di 2-0, aggiudicandosi il titolo.

 

La squadra Italiana di bowling in cima al mondo

L’Italia del bowling sbaraglia tutti e tutto: a sorpresa è campione del mondo, battendo i maestri degli Stati Uniti. La finale a Hong Kong, ha dato risalto a uno sport fino a qualche anno fa conosciuto in Italia solo per i suoi passaggi al cinema o nella serie tv di Fonzie, oltre a essere un frequente passatempo nel weekend.

 

La squadra Italiana di bowling ai Campionati del Mondo in corso ad Hong Kong batte in semifinale per 2 a 1 il fortissimo Canada (formula chiamata Baker 2 partite su tre) e subito dopo sbaraglia la squadra dei professionisti americani con un secco 2 a zero.

Nella formula di gioco chiamata ‘Baker’ in cui si vince alla meglio delle tre partite, gli azzurri hanno steso gli americani: la prima sfida si è conclusa 189-169 per l’Italia, la seconda 210-166.

E’ la prima volta che la nazionale italiana composta in maggior parte da atleti molto giovani vince un titolo così prestigioso: la Squadra da 5 è la competizione regina dei Mondiali di Bowling che finiscono mercoledì 5 ad Hong Kong.

 

La finale che ha consacrato gli azzurri è stata trasmessa dal Olympic Channel fornito dal Comitato Olimpico Internazionale (CIO) importante segnale di attenzione in un’era di apertura a nuove discipline.

 

Il miracolo degli Azzurri

 

“È successo qualcosa di incredibile, noi dilettanti siamo riusciti a battere i campioni del mondo in carica“, spiega il commissario tecnico Brandolini, che ricorda come solo 5 anni fa la federazione usciva da un momento buio (era commissariata) e un futuro tutto da scrivere. “I tempi di Fonzie sono cambiati” dice il ct, citando il celebre personaggio della serie tv Happy Days, che ha portato il bowling in Italia negli anni ’70 .

“Ci siamo rimboccati le maniche e abbiamo piano piano risalito la china, considerando che abbiamo dovuto affrontare anche la crisi economica, che ha portato alla chiusura di tanti bowling center”.

 

“Oggi in Italia i giocatori affiliati alla federazione sono circa 2.500, oltre ad altri mille giocatori amatoriali che non vanno identificati con i giocatori del sabato sera” puntualizza Brandolini.

Anche loro sono riconosciuti dalla federazione ma, a differenza degli associati, hanno solo la tessera e non partecipano alle gare. Il ct campione del mondo spiega che “comunque il progetto è partito e oggi siamo qui a festeggiare. Ci siamo lasciati i problemi alle spalle e abbiamo cercato solo di guardare avanti e di scovare i talenti per ripartire. E il tutto a spese nostre. Oggi posso dire che ha vinto una grande squadra”.

Rimani sempre aggiornato sui
temi di StartupItalia!
iscriviti alla newsletter