Il workshop dello Sport a StartupItalia! Open Summit 2018: la partita si gioca in 90 minuti - SportUp immagine-preview

Dic 14, 2018

Il workshop dello Sport a StartupItalia! Open Summit 2018: la partita si gioca in 90 minuti

Perchè quest'anno abbiamo deciso di portare un workshop sullo sport a #SIOS18

Summit significa vertice di alto livello.

 

Ma, come spiega il grande storico di Cambridge University, David Reynolds nel saggio “Summits: Six Meetings That Changed the Twentieth Century”, fu Winston Churchill che coniò il termine “summit” come “meeting diplomatico faccia-a-faccia”, riprendendolo dalle mitologiche vicissitudini dell’alpinismo britannico e mondiale degli anni Trenta e Quaranta.

Metafora di alta quota, il Summit di cui vogliamo parlare noi è lo StartupItalia! Open Summit 2018  che si svolgerà il 17 Dicembre a Milano al Palazzo del Ghiaccio ed in particolare il Summit dello Sport che si svolgerà in quel contesto dalle 9.30am alle 11am: “Sport & Innovation: the Revolution is coming”.

 

 

Sport, innovazione e startup: perchè partecipare

Il concept di questo workshop si focalizza sulla triade vincente “Sport, Innovazione & Startup”, sulla rivoluzione tecnologica in corso e sulle sue implicazioni a corollario per la società moderna.

L’Agenda del Sistema Italia è in grande evoluzione: la FIGC ha appena vinto il  “Premio UEFA per Creatività ed Innovazione” nella categoria Engagement per l’Hackathon FIGC di Trento; Milano ospiterà la Assemblea CIO/Comitato Olimpico Internazionale nel Settembre 2019; l’Italia ospiterà i Campionati Europei Under 21 del 2019; Milano-Cortina sono candidate per i Giochi Olimpici Invernali 2026. Ma ci sono anche una miriade di eventi che non definiremmo qui inferiori ma esponenziali come le Universiadi Estive di Napoli in luglio 2019, i Campionati Mondiali Junior FIS di Sci Alpino in Val di Fassa in Febbraio 2019, le gare di pattinaggio allo Stadio Ice Rink Piné ad inizio e metà Febbraio 2019….e la lista è davvero infinita…

 

Forse anche per mettere a sistema e fare rete, il Governo Conte ed il Ministro dello Sport Giorgetti hanno istituito qualche giorno fa un comitato ad hoc. Sulla Gazzetta Ufficiale è scritto: “Ritenuta la necessità di pianificare in via generale le iniziative funzionali alla promozione di eventi sportivi di rilevanza nazionale e internazionale, al fine di assicurare la migliore riuscita degli eventi e la più ampia partecipazione a tutti i livelli, in modo da rafforzare la dimensione dello sport quale fattore di aggregazione e crescita; Ritenuta la necessità di promuovere il complesso degli eventi sportivi di rilevanza nazionale e internazionale in modi e contesti coordinati, nella più stretta collaborazione con altri organismi, comitati o commissioni esistenti sul territorio nazionale e in ambito internazionale o che operano nell’ambito di vari ministeri; nella pianificazione, in via generale, delle iniziative funzionali allo svolgimento dei suddetti eventi sportivi […] E’ istituito presso la Presidenza del Consiglio dei ministri, il «Comitato per la promozione di eventi sportivi di rilevanza nazionale e internazionale». Sara Simeoni (Campionessa Olimpica nel salto in alto) rivestirà il ruolo di primo Presidente.

 

 

Oltre all’Agenda Italia, c’è l’Agenda UEFA/FIFA sul fair play finanziario, l’Agenda 2020 del CIO…ma soprattutto l’innovazione non ha agende.

Quali implicazioni per la società, il wellness e la qualità della vita?

L’innovazione è un elemento strategico, trasversale ed universale dei nostri tempi – e lo sport è un field of application particolarmente alla frontiera dell’innovazione globale.

Cosa si può fare a livello di smart cities, di attori sportivi e di startup? Come creare una alleanza virtuosa?

Come possiamo “fare squadra” ed “internazionalizzare le idee”?

 

Il programma del workshop: 90 minuti, come una partita

 

Ma di cosa parleremo a questo “Summit dello Sport”? Ci sarà una prolusione strategica di Luca Corsolini che darà il calcio di inizio, ci aiuterà a calibrare il tiro e ci orienterà nel labirinto delle diverse agende locali, nazionali ed internazionali dello Sport (non scordiamoci infatti come Matera Capitale Europea della Cultura 2019 ha valorizzato e valorizzerà lo Sport https://www.matera-basilicata2019.it/it/ ).

Successivamente aprirà le danze il Prof. Carlo Alberto Carnevale Maffè (SDA Bocconi e coordinatore scientifico Hackathon FIGC) che ci fornirà una visione d’insieme su innovazione e sport, declinato in versione tecnologica e sociale.

Federico Smanio (CEO WyLab) potrà dare una panoramica delle principali sfide che si trova ad affrontare il mondo dello sport business (e del calcio in particolare vista la sua recente esperienza in Lega B) e di come il comparto sport tech (e le sue startup) può rispondere al grande bisogno di innovazione delle organizzazioni sportive in una fase di trasformazione tanto delicata quanto affascinante della nostra società (e qui si riallaccia in questo contesto il ruolo fondamentale di Wylab, sponsor e partner di SportUp @ StartupItalia!).

Donatella Minelli (Coordinatrice, Scuola dello Sport CONI) parlerà di un luogo di pensiero e di azione come la Scuola dello Sport del CONI, fondato il 5 Maggio 1966 da Giulio Onesti. Come scrive la Direttrice della Scuola dello Sport del CONI, Rossana Ciuffetti: “Il mondo dello Sport deve a Giulio Onesti la creazione di un modello sportivo di successo che ancora oggi, a distanza di anni, conserva forza e originalità. Il CONI è un modello unico al mondo e la Scuola dello Sportnel rappresentare l’impegno del CONI verso la cultura sportiva, conferma questa sua unicità. Mezzo secolo fa, come oggi, lo scopo era ed è quello di formare personale altamente specializzato, per occuparsi di progresso tecnico, scientifico e metodologico in ambito sportivo attraverso studi, ricerche e scambi culturali e tecnici con il mondo internazionale”.

 

Vito di Gioia (Segretario Generale FIGC SGS (Settore Giovanile e Scolastico, Federazione Italiana Giuoco Calcio) affronterà la tematica focalizzandosi sulle sfide dello sport più amato e più praticato dagli italiani (e dal mondo). Come ha recentemente – in occasione del Forum “Sport & Business” de Il Sole 24 Ore – sottolineato Gabriele Gravina, Presidente della FIGC (Federazione Italiana Giuoco Calcio), i temi di sostenibilità, innovazione e sport sono fondamentali: si pensi alla sostenibilità del calcio a 360 gradi, non solo economico finanziaria, ma anche al valore delle competizioni sportive, al miglioramento della fruibilità delle strutture ed alla valorizzazione dei settori giovanili. Abbiamo letto con particolare attenzione la dichiarazione del Presidente: “Vogliamo un calcio sostenibile partendo da concetti positivi come l’adeguatezza dei costi gestionali del sistema, la qualità dei giocatori, la capacità formativa dei nostri tecnici e l’accoglienza dei nostri stadi. Settori giovanili e infrastrutture sono due pilastri su cui si dovrà rilanciare il movimento”.

 

Giulio di Feo de La Gazzetta dello Sport verterà il suo intervento su sport, nuove tecnologie (si pensi all’idea di introdurre gli esports ai Giochi Olimpici in futuro) ma anche giornalismo e come il mondo dell’innovazione possa impattare anche su La Gazzetta dello Sport che vinse la Coppa Olimpica nel 1989 (Premio ideato da Pierre de Coubertin nel 1906, riconoscimento attribuito dal CIO che premia enti o associazioni che abbiano dimostrato merito e integrità nello sviluppo del Movimento olimpico) e che quest’anno ha organizzato il Festival dello Sport a Trento (e di cui questa rubrica ha scritto, soprattutto in funzione innovativo-tecnologica, con https://sportup.startupitalia.eu/2018/10/06/festival-dello-sport-trento-occhi-puntati-sulla-sport-tech-arena/).

 

Chiuderà i lavori, dopo 90 minuti (come in una partita di calcio), Roberta Guaineri in qualità di Assessore a Turismo, Sport e Qualità della vita del Comune di Milano. Segnaliamo infatti come il Comune di Milano sia candidato ai Giochi Olimpici Invernali 2026 , patrocini l’evento StartupItalia!OpenSummit 2018 e Milano ospiti la Sessione CIO nel Settembre 2019…;-)

In panchina (ma non è vero), ci sarà anche Francesco Mantegazzini (responsabile di Infront Lab): un uomo del fare, che molto fa e parla poco – ci dicono…e si preannunciano tanti leader ed ospiti illustri…

 

Vi aspettiamo tutti a questo “Summit dello Sport” nel Summit di StartupItalia! (iscrivetevi QUI) Non è un caso che il Summit abbia luogo nel mirabile Palazzo del Ghiaccio e ci permetta di pattinare concettualmente sul filo di innovazione e sport. Saranno con noi due Muse che ispireranno i pensieri (i.e. le nostre due speaker), altre Muse saranno ospiti d’onore (in primis si pensi a Vittoria Gozzi, Presidente di WyLab, che dialogherà con il calciatore et innovatore nazionale, Leonardo Bonucci, in “We Love This Game” alle 16.15) e tanti Moschettieri Sportivo-Innovativi.

 

BACKGROUND INFO:& “CONSENSUS-BUILDING DOCUMENTS”

1) European SportsTech Report 2018 https://www.sportstechx.com/sportstecheurope

2) https://www.ilsole24ore.com/art/tecnologie/2018-11-12/il-calcio-italiano-si-gioca-partita-dell-innovazione-premiato-dall-uefa-l-ai–180914.shtml

3) https://www.figc.it/it/giovani/

4) http://www.scuoladellosport.coni.it/scuoladellosport.html

5) http://www.comune.milano.it/wps/portal/ist/it/amministrazione/governo/giunta/guaineri_roberta

6) https://www.startupitaliaopensummit.eu/ + https://sportup.startupitalia.eu/

7) https://www.wylab.net/ + https://www.ilfestivaldellosport.it/

 

 

di Fiore Viola

Rimani sempre aggiornato sui
temi di StartupItalia!
iscriviti alla newsletter