Allenamento hi-tech: quando la passione incontra la tecnologia immagine-preview
#SIOS19
Prenota il tuo biglietto
In collaborazione con Logo Content By

Ago 16, 2019

Allenamento hi-tech: quando la passione incontra la tecnologia

Grazie a dispositivi leggeri e indossabili, ad antenne da posizionare ai lati del campo e a una app evoluta, le squadre avranno uno strumento in più per i propri allenamenti

Ago 16, 2019

Allenamento hi-tech: quando la passione incontra la tecnologia

Grazie a dispositivi leggeri e indossabili, ad antenne da posizionare ai lati del campo e a una app evoluta, le squadre avranno uno strumento in più per i propri allenamenti

 Tecnologia al servizio del calcio. Dai professionisti ai dilettanti. HITRECH è il prodotto che presto verrà lanciato sul mercato dalla startup Tracking4Fun, spin-off di due storiche aziende fiorentine (Mecoil e Dr Wolf). Grazie a leggerissimi dispositivi che si indossano, ad antenne da posizionare ai lati del campo e a una app evoluta, le squadre – dai dirigenti ai giocatori – avranno uno strumento in più per i propri allenamenti. Potranno infatti raccogliere dati su tutti i movimenti in campo con una precisione di poche decine di centimetri. Così ci si ispira alle squadre più forti, migliorandosi con quel tocco di professionismo che emoziona.

 «I dati che HITRECH può collezionare nel corso di un allenamento sono unici – dice Lorenzo Cianfanelli, CMO di T4F – la nostra tecnologia permette ad esempio di visualizzare in tempo reale anche le informazioni tattiche (oggi possibile solo con uwb – metodo di modulazione del segnale radio ndr) riguardo al singolo giocatore, al reparto e alla squadra completa. E grazie al kit siamo in grado anche di vedere le informazioni atletiche complete tra le quali le fasi di maggiore sforzo dell’atleta. Gli staff rimangono sorpresi di queste novità e alcune funzioni evolute aprono le porte a nuove possibili metodologie di allenamento. La nostra sicurezza riguardo al futuro è sostenuta prima di tutto dal loro entusiasmo e interesse per le novità tecnologiche!».

 Per utilizzare HITRECH basta posizionare i radar ai bordi del campo (6 per calcio a 11 e 4 per calcio a 5). A quel punto il coach potrà seguire anche su device come smartphone o tablet movimenti e giocate dei propri atleti con i valori pubblicati in diretta.

 Studiato insieme all’Università di Firenze, HITRECH è cresciuto grazie al contributo degli addetti ai lavori e svolge lunghe fasi di test sul campo con alcuni early adopter. Quest’anno è stato presentato in anteprima al The coach experience, evento nazionale organizzato dall’ Associazione italiana Allenatori di Calcio riscuotendo grande successo. La piattaforma inoltre è stata richiesta dal Ministero dell’Istruzione per organizzare due tornei di calcio a 5, a Genova e all’Aquila all’interno del progetto Futura Italia.

«I nostri target sono gli oltre 26.000 tesserati tra allenatori e preparatori atletici – aggiungono da T4F – A fronte di un costo in GPS che per i sistemi pro è intorno ai 20mila euro, il nostro prodotto richiederà un investimento fra un terzo e la metà di quella cifra, e per una squadra dilettante ci saranno soluzioni ancora più economiche.». HITRECH sarà disponibile anche a noleggio per 24 mesi.

 

Già protetto da brevetto, il prodotto di Tracking4Fun non necessita di alcune infrastrutture o cavi fissi. HITRECH funziona grazie a piccoli tag –funzionanti sia all’aperto che al chiuso – che ciascun giocatore indossa. La tecnologia “parla” con i radar ai lati del campo (il raggio di sincronizzazione si spinge ben oltre i 100 metri). 

«È una nuova tecnologia più performante dei normali GPS. E soprattutto è pensata per un utilizzo comodo e intuitivo. L’app ha tre profili di ingresso: il dirigente, che può entrare nella piattaforma e verificare la crescita dei giocatori dal settore giovanile fino alla prima squadra; il coach che durante gli allenamenti ha sott’occhio tutte le informazioni; infine il giocatore, che si sente più coinvolto e sfidato». In un settore, quello sportivo, che si è già aperto al tech, quello che Tracking4Fun vuole offrire è una risposta più economica e tecnologicamente avanzata alle ambizioni di tutte le squadre.

Ma non ci sarà soltanto il calcio e il Futsal. Al momento T4F lancerà HITRECH sul mercato con l’ambizione di offrire nuove soluzioni alle varie società sportive e con l’obiettivo di allargare questa metodologia anche ad altri sport di squadra. HITRECH è particolarmente adatto per gli sport indoor in quanto è l’unica tecnologia che funziona anche all’interno di palazzetti.

Ma il dato interessante è che T4F essendo esperta nel tracciamento di precisione può portare questa tecnologia anche in tanti altri comparti industriali come quello relativo alla sicurezza sul lavoro, sanitario e logistico, rivolgendosi alle medie aziende oggi prive di questi strumenti.

Guardando al mercato internazionale delle startup legate al mondo sport si nota come l’industria europea SportsTech continua la sua crescita.

Se si pensa al totale degli investimenti infatti siamo ai massimi storici con operazioni che raggiungono i 360 milioni di Euro. Un aumento pari al 27% dal 2017 e 48  operazioni chiuse con una raccolta di 1 milione di Euro, a dimostrazione di come gli investitori stanno credendo e scommettendo su questo mercato.

 

Per saperne di più su HITRECH ed entrare a far parte della piattaforma che punta ad allargare l’accesso alla tecnologia agli operatori di calcio collegatevi al seguente link https://hubs.ly/H0k2Bvh0 

 

 

 

 

Rimani sempre aggiornato sui
temi di StartupItalia!
iscriviti alla newsletter