PostGol, prodezze e papere al calcetto diventano pillole video
#SIOS19
Prenota il tuo biglietto

Ultimo aggiornamento il 31 ottobre 2019 alle 17:13

PostGol, prodezze e papere al calcetto diventano pillole video

Con PostGol è possibile rivedere le azioni salienti delle partite di calcetto con amici. Tutto in alta definizione

Immaginate la partitella di calcetto del martedì sera tra amici, il rigore dubbio che crea polemiche, oppure il gol in rovesciata che tanto si vorrebbe rivedere in replay. Immaginate che tutto possa essere registrato grazie ad alcune telecamere a bordo campo, proprio come succede nel campionato di Serie A, con la possibilità di rivedere ogni azione. Questo è il concetto alla base di Postgol, una tecnologia brevettata in 146 Paesi.

Che cos’è PostGol

PostGol è il primo social network del calcio e calcetto dove si possono rivedere, condividere e commentare i goal e gli highlights in Full HD dei match di calcio amatoriale e professionistico. Attraverso un kit composto da due telecamere poste sul campo di calcio (dietro alle porte) e da un totem interattivo si possono registrare e avviare le riprese video della partita.

Il totem PostGol fuori da un campo di calcetto (da PostGol.com)

Entro 24 ore dalla fine del match il video è pronto. Da quel momento si può rivedere l’intera partita, oppure ritagliare singole clip da 15 secondi, condividerle e commentarle sul sito PostGol e sugli altri social network.

Il braccialetto smart

Con PostGol ogni giocatore indossa il braccialetto smart che non solo fornisce loro le statistiche delle performance sportive (chilometri corsi, calorie bruciate, velocità media), ma con la semplice pressione di un pulsante sul braccialetto dopo un gol, un tunnel o una papera che si vuole condividere con gli amici, il sistema ritaglia automaticamente i 20 secondi precedenti.

Il braccialetto smart (dal sito PostGol.com)

Leggi anche: “Social” Champions League, la sfida per il miglior marketing

I due fratelli

L’idea è dei fratelli Romain e Fosca Sanviti. Il primo laureato alla Bocconi di Milano in Business administration, Fosca invece ha studiato alla Cattolica, laurea in giurisprudenza. Finiti gli studi i due fratelli hanno deciso di realizzare un progetto sulla base di un’idea semplice. «La nostra tecnologia – spiegano – è al servizio di almeno 100 milioni di sportivi amatoriali che ogni anno si divertono nei campi di calcio sparsi nel mondo. Un’idea che permette loro di continuare a divertirsi anche dopo la fine della partita». La loro tecnologia viene utilizzata non solo sui campi di calcetto: sono sempre di più le discipline sportive che ne fanno uso dal tennis al beach volley.

Uno dei tanti video in HD che si possono rivedere su PostGol.com

Il futuro? PostGol è oggi leader in Italia, ma sta lavorando per portare le emozioni “post partita” anche in altri Paesi come Francia, Spagna, Inghilterra e Stati Uniti.

Rimani sempre aggiornato sui
temi di StartupItalia!
iscriviti alla newsletter