Cristiano Ronaldo, il suo sogno e le ragazze della Nazionale portoghese - SportUp
#SIOS19
Prenota il tuo biglietto

Ultimo aggiornamento il 28 ottobre 2019 alle 16:38

Cristiano Ronaldo, il suo sogno e le ragazze della Nazionale portoghese

Il campione confeziona una sorpresa per la squadra femminile U-17. Per tutte un paio di scarpe per festeggiare la qualificazione al Mondiale

Non è la prima volta che CR7 si spende per i giovani, e di sicuro dietro questo gesto c’è anche la mano del suo sponsor: sta di fatto che il campione portoghese, perno dell’attacco della sua Nazionale e della Juventus, ha ripubblicato tra le story del suo profilo Instagram il testo di una lettera che ha fatto recapitare a tutte le giocatrici della rappresentativa U-17 della sua nazione. Assieme a quello una scatola con un paio di scarpini da calcio: l’ultimo modello griffato Cristiano Ronaldo che Nike ha appena fatto debuttare ai suoi piedi, con l’augurio che possano essere di buon auspicio in vista dei Mondiali di categoria che si terranno il prossimo novembre 2020 in India.

Il testo della lettera

“Buonanotte ragazze – esordisce la missiva firmata da Cristiano Ronaldo – Vi mando queste Mercurial Dream Speed nella speranza che possano alimentare i vostri sogni”. CR7 spiega che che sin da bambino ha coltivato il sogno (matto, dice lui) di diventare il miglior calciatore del mondo: “Uno di quei sogni – aggiunge – che ti tengono sveglio la notte”.

© Fonte: IG Cristiano Ronaldo

Per trasformare il sogno in realtà, continua, si è impegnato in palestra, sul campo di allenamento, dando sempre il massimo per centrare il suo obiettivo. Perché “È importante avere un sogno, ma è ancora più importante lavorare duro per raggiungerlo”. E se CR7 è oggi senza dubbio il giocatore più forte del mondo (assieme a Messi, naturalmente), anche le giovani speranze del calcio portoghese possono puntare a fare lo stesso: “Ho reso il mio sogno realtà, e spero che anche voi possiate fare lo stesso. Inseguite questo obiettivo senza esitazione: se ce l’ho fatta io, potete farcela anche voi” le esorta.

© Fonte: Wikipedia

La missiva si chiude con le congratulazioni per i risultati recenti, con la qualificazione ottenuta in una partita disputata a Madeira che è la patria proprio di CR7, e l’invito a non perdere la concentrazione: “Restate focalizzate sulla prossima vittoria. Buona fortuna e godetevi le scarpe. Un Bacio, Cristiano”.

CR7 e la beneficenza

Non ne fa una questione di pubblicità, ma CR7 utilizza una parte del suo ingente patrimonio per fare del bene. Sono molti i casi in cui, venuto a conoscenza di storie mediche particolari (soprattutto riguardanti bambini), si è offerto di pagare direttamente le cure o di mettere a disposizione suoi trofei o maglie autografate per raccogliere fondi all’asta. Lo ha fatto con la Scarpa D’Oro vinta quando nel 2011 giocava nel Real Madrid, e di nuovo col Pallone D’oro del 2013. Ronaldo è anche ambasciatore per le cause UNICEF e Save The Children, e da quando fanno coppia fissa anche la sua compagna Georgina Rodriguez è attiva per diverse cause benefiche.

 

 

Una scelta particolare e ormai originale, poi, quella di CR7 di fare a meno di tatuaggi che invece sono piuttosto comuni tra i calciatori. La ragione dietro questa scelta, oltre che estetica, è legata all’impegno di Cristiano come donatore di sangue e midollo osseo: chi si tatua deve infatti rispettare dei periodi di quarantena di circa 3-6 mesi dopo ogni sessione con l’ago, per scongiurare i rischi legati alle infezioni, motivo per il quale secondo quanto si legge sul Web un fanatico della cura del proprio corpo come Ronaldo ha scelto di fare a meno dell’inchiostro.

Rimani sempre aggiornato sui
temi di StartupItalia!
iscriviti alla newsletter