VISITpass, ovvero come fare turismo per sport - SportUp
#SIOS19
Prenota il tuo biglietto
In collaborazione con Logo Content By
In collaborazione con Logo Content By

Nov 27, 2019

VISITpass, ovvero come fare turismo per sport

Un’intuizione figlia di un’esperienza lunga una vita. Che oggi si è trasformata in una startup che ha stretto importanti accordi con squadre di calcio e federazioni sportive

Nov 27, 2019

VISITpass, ovvero come fare turismo per sport

Un’intuizione figlia di un’esperienza lunga una vita. Che oggi si è trasformata in una startup che ha stretto importanti accordi con squadre di calcio e federazioni sportive

Andare allo stadio in trasferta può diventare un’esperienza da ricordare per sempre. E, soprattutto, da vivere senza alcun pensiero: che si vinca o che si perda. A inserirsi nel mercato sempre più importante del turismo sportivo c’è anche una startup che ha sede a Chiavari e fa parte della ricca galassia di Wylab. Il progetto si chiama Visitpass ed è stato ideato dal giovane Thomas Ronconi, che oggi ne è socio insieme alla moglie Benedetta Biolzi.

 

Thomas è il responsabile delle partnership e dello sviluppo, mentre Benedetta si occupa della contabilità e degli aspetti amministrativi. Il team è inoltre completato da quattro valenti collaboratori: il programmatore e SEO Dante Ciari, che cura la piattaforma web; il social media manager Matteo Iorio, responsabile della comunicazione; Andrea Galleano, che si occupa di digital marketing; Alessandro Mocci, travel agent.

Il raggio d’azione

Ma di cosa si occupa Visitpass? Quali sono gli aspetti che la legano allo sport? È lo stesso Thomas Ronconi a raccontarne la genesi. Che, come spesso avviene, è la classica intuizione figlia di un’esperienza di vita vissuta: “Per moltissimi anni – spiega – ho giocato a calcio. Tra le varie squadre c’è stata la Lavagnese, con la quale ho disputato diversi campionati di serie D. Ovviamente una domenica sì e l’altra no dovevamo affrontare le trasferte, a volte anche piuttosto lunghe. I miei genitori, come quelli dei miei compagni, molto spesso ci seguivano e approfittavano della partita per visitare una nuova città e gustare i prodotti tipici locali. Il problema era che non sapevano mai dove mangiare, dove dormire e cosa visitare. Qui è nata la prima bozza di Visitpass. Mi sono chiesto: perché non provare a indirizzare tutto questo flusso di persone nella direzione giusta? Non ci sono solo i tifosi che seguono le squadre professionistiche, ma tutto questo bacino di persone anche dei campionati minori che è veramente vasto”.

Spirito da pioniere

Così, quando Thomas ha pensato di andare oltre al calcio giocato (che comunque continua a praticare) si è lanciato in questa nuova avventura con spirito pionieristico e grandissimi entusiasmo e forza di volontà, perfettamente deciso a trasformare la sua idea in un lavoro vero e proprio. “Sono partito da Chiavari, la città dove vivo – prosegue – Ho battuto i negozi uno a uno per capire se avessero intenzione di aderire alla mia piattaforma. Molti li ho convinti. L’intento era quello di creare una rete tra ristoranti, attività alberghiere, turistiche e, quindi, metterle a disposizione delle persone che si recano in trasferta per assistere agli eventi sportivi, offrendo la possibilità di creare il loro pacchetto ideale sfruttando le convenzioni delle diverse attività commerciali aderenti”.

 

Il racconto continua: “Dopo aver raggruppato un po’ di negozi ed esercenti, mi sono presentato alla Virtus Entella. Il progetto Visitpass è piaciuto molto e il presidente Gozzi e la moglie mi hanno incoraggiato ad andare avanti e ad ampliare il mio raggio d’azione. Mi hanno messo in contatto con la Lega Serie B e, a poco a poco, ho allargato sempre di più la mia rete e la platea di società aderenti e attività affiliate. L’obiettivo era quello di creare una sinergia tra club, sponsor e attività commerciali, mettendo in comunicazione le diverse città dei campionati per permettere ai tifosi di ottenere continui vantaggi per tutta la stagione sportiva”.

 

Attraverso le partnership esclusive con federazioni, club, associazioni, sponsor ed attività commerciali, Visitpass intende quindi trasformare le manifestazioni sportive in esperienze uniche per tifosi e sportivi: trasformando le trasferte in occasioni per visitare nuove città in compagnia di famiglia e amici.

L’incremento con l’attività di tour operator

Visitpass è partita ufficialmente nel luglio del 2017 come piattaforma online. Da ottobre 2018, è anche tour operator: si è andati ben oltre il concetto della “rete” e oggi il business si completa con l’organizzazione dei viaggi per chi va in trasferta. Chi ama gli eventi sportivi e vuole seguire la propria squadra del cuore, non deve pensare più a nulla. Gli basta iscriversi a Visitpass e creare il proprio soggiorno ideale. “In poco più di un anno siamo riusciti a sviluppare diverse partnership con club professionistici di calcio e non solo: ci siamo aperti anche ad altri sport come la pallanuoto, grazie a un accordo con la Pro Recco, ma anche al basket e al volley”.

 

“Negli ultimi mesi – prosegue ancora Ronconi – abbiamo sviluppato due importanti collaborazioni. La prima con la Federazione Italiana Tennis, per cui nel mese di agosto abbiamo gestito logistica e pernottamenti per il Torneo Master – Tennis Trophy FIT Kinder + Sport: si sono sfidati oltre 1.200 ragazzi dai 9 ai 16 anni. Per la prima volta, si è cercato di trasformare l’evento in una vera e propria vacanza alla scoperta della Capitale: oltre ai servizi transfer e pernottamento, si sono proposti tour della città con guide turistiche locali, ingressi ai parchi tematici e tante altre esperienze dedicate alla famiglia. Gli ottimi risultati ottenuti ci hanno permesso di concludere proprio in questi giorni un accordo importantissimo con la stessa FIT: nel 2020 Visitpass gestirà i servizi dedicati ad atleti, staff e tifosi in occasione di tutti i tornei di Tennis, Padel e Beach Tennis”.

 

La seconda collaborazione è stata sviluppata con la Federazione Italiana Gioco Calcio in occasione della Supercoppa Femminile, svoltasi a Cesena il 27 ottobre 2019. Visitpass è stata scelta dalla Federazione come provider per i servizi di prenotazione turistica per i Tifosi di Juventus e Fiorentina Women. Per la prima volta, gli appassionati di calcio femminile hanno potuto organizzare nei minimi dettagli la propria trasferta, usufruendo di agevolazioni e trasformando la finale di Supercoppa in un’occasione per visitare la città di Cesena e gustare i prodotti tipici locali.

Quattro sezioni

La Piattaforma Visitpass è suddivisa in quattro sezioni: diversi servizi possono fornire una risposta ai tifosi che si organizzano in modo autonomo, alle trasferte organizzate per gruppi (Fan Club), per le trasferte organizzate per Club Professionistici ed Associazioni Dilettantistiche e infine per giornate-evento dedicate ai ragazzi dei settori giovanili delle associazioni dilettantistiche.

 

Organizza la tua trasferta: qui i tifosi si registrano alla piattaforma ed in maniera autonoma possono prenotare servizi come pernottamenti, ristorazione, esperienze e molto altro ancora. Inoltre, al momento dell’iscrizione gratuita alla piattaforma, attivano un pass digitale: ovvero una tessera sconti che permette di ottenere numerosi vantaggi in tutte le attività commerciali del circuito Visitpass.

 

Trasferte organizzate per gruppi: qui si possono richiedere gratuitamente i preventivi per le trasferte sportive formate da gruppi e/o fan club. Di volta in volta si può richiedere il miglior prezzo per il solo viaggio ed eventualmente aggiungere anche servizi extra come pranzi, cene, pernottamenti, esperienze e molto altro ancora. Attraverso le numerose collaborazioni con aziende di pullman, noleggio con conducente, Trenitalia, Sardinia e Corsica Ferries, si possono abbassare i costi, risparmiare tempo e migliorare la propria esperienza sportiva.

 

Trasferte organizzate a Club ed Associazioni Sportive: Visitpass si occupa dell’organizzazione e gestione delle trasferte sportive per tutte le tipologie di Società Sportive. “La nostra diffusa presenza a livello nazionale, oltre alla completezza di gamma di servizi richiedibili, ci permettono di offrire un valido servizio di consulenza e pianificazione delle trasferte sportive, garantendo prezzi ridotti, agevolati ed esclusivi su servizi di qualità”.

 

Giornate evento “Visitpass Experience”: in questo caso Visitpass in occasione dei match di Serie A di calcio, basket e volley organizza giornate evento dedicate ai bambini e ragazzi dei settori giovanili delle società sportive. Grazie agli accordi esclusivi stipulati con i top club dei diversi sport, le Visitpass Experience consentono di visitare i musei, effettuare i tour degli stadi con ingresso negli spogliatoi, sala stampa e altre zone esclusive, per poi concludersi con la visione del match. Le giornate evento Visitpass possono essere estese a genitori, amici e compagni di scuola.

Numeri in crescita e uno sguardo al futuro

Visitpass offre tutti i servizi dei principali tour operator, anche con le tipiche coperture assicurative. I numeri sono in netta e costante crescita: “Nel primo anno da tour operator – precisa Thomas Ronconi – siamo riusciti a concludere numerose partnership e collaborazioni con importanti club professionistici e federazioni, grazie alle quali abbiamo raggiunto un fatturato vicino ai 100.000 euro. Grazie agli ultimi accordi stipulati abbiamo una previsione di fatturato per il prossimo anno che si aggira intorno ai 500.000 euro: senza contare che stiamo concludendo un accordo commerciale con una delle leghe più importanti nel panorama sportivo nazionale”.

 

Anche per questo si aprono nuove prospettive: “Proprio a seguito dei recenti sviluppi, siamo alla ricerca di uno o più investitori per poter automatizzare alcuni processi della nostra piattaforma. La nostra mission è quella di diventare nel più breve tempo possibile la piattaforma di riferimento per tutto il movimento sportivo nazionale”.

Rimani sempre aggiornato sui
temi di StartupItalia!
iscriviti alla newsletter