Serie A: arriva il virtual coach, l'AI al servizio del calcio - SportUp

Ultimo aggiornamento il 19 gennaio 2020 alle 8:24

Serie A: arriva il virtual coach, l’AI al servizio del calcio

Arriva il Virtual Coach: il tablet che attraverso l'AI, permetterà a tutti gli allenatori di ricevere statistiche dettagliate in tempo reale e suggerimenti sulla partita in corso

Comincia il girone di ritorno della Serie A e per la seconda parte della stagione, ecco una vera e propria rivoluzione tecnologica tutta italiana che sbarcherà sulle panchine dei campi della massima competizione di calcio nazionale.

Stiamo parlando del Virtual Coach, il tablet che permetterà a tutti gli allenatori, di ricevere statistiche dettagliate in tempo reale e suggerimenti sulla partita in corso.

Il software è sviluppato dalla startup italiana Math&Sport, nata al Politecnico di Milano:”La Serie A TIM è il campionato più combattuto e difficile al mondo, i nostri allenatori sono riconosciuti a livello internazionale per le loro straordinarie conoscenze tecniche e tattiche, ma presto avranno a disposizione un nuovo strumento che li supporterà nelle decisioni da prendere durante la partita – ha dichiarato Luigi De Siervo, amministratore delegato della Lega Serie A – Grazie alle competenze tutte italiane del Politecnico di Milano, saremo la prima Lega di calcio al mondo in grado di fornire un valido supporto di analisi tecnica durante lo svolgimento della partita. Per garantire e accrescere la contendibilità del nostro campionato, il Football Virtual Coach sarà fornito a tutte le 20 squadre partecipanti alla Serie A TIM. L’intelligenza artificiale, unita al genio e all’abilità dei nostri allenatori, permetterà di alzare il livello della competizione, rendendo le partite del nostro campionato sempre più avvincenti e spettacolari”.

Leggi anche: Un calcio senza Var non è più possibile 

Come funziona il Virtual Coach

Attraverso tecniche di modellazione matematica, gli algoritmi di machine learning e i sistemi di calcolo, Virtual Coach riesce a trovare automaticamente, in tempo reale, le relazioni causa-effetto tra le performance di un atleta, un reparto, una squadra, e gli eventi che le hanno generate. Ha spiegato il CEO di Math&Sport, Ottavio Crivaro.

Processando tutte le informazioni e filtrando per il coach e il suo staff solo gli aspetti più significativi (i parametri sono selezionabili), il Virtual Coach è in grado di comunicare quei messaggi istantanei che permetteranno di portare accorgimenti immediati sul campo. Ad esempio: “chiudere meglio le linee di passaggio su Krunic”, “continuare a cambiare gioco su Cuadrado”, “Higuain non deve venire incontro ma attaccare il lungo”, sono i messaggi che dal tablet, saranno a disposizione dell’allenatore.

Non solo Virtual Coach

Il Virtual Football Couch non è un punto di arrivo, ma di partenza: la startup milanese non esclude prodotti per i fan sportivi. Dalle parole del CEO di Math&Sport: “Il cellulare, sarà il secondo screen usato allo stadio o sul divano davanti alla tv mentre si assiste a un evento sportivo. E’ qui che ci stiamo muovendo per sviluppare un’app basata sulla visualizzazione delle informazioni in realtà aumentata, con forti interazioni social. Con le reti 5G che presto entreranno in utilizzo, cambierà il linguaggio e le modalità di fruizione di fruizione dei contenuti in settori cruciali della sport industry come quelli delle piattaforme OTT, del gaming, del betting e delle sponsorizzazioni”

 

 

Rimani sempre aggiornato sui
temi di StartupItalia!
iscriviti alla newsletter