Friuli Venezia Giulia: skipass gratis contro la paura del coronavirus

Ultimo aggiornamento il 3 marzo 2020 alle 14:07

Friuli Venezia Giulia: skipass gratis contro la paura del coronavirus

L'iniziativa sarà valida per tutto il mese di marzo. La neve non manca. Così PromoTurismoFVG sostiene alberghi e strutture

Piste gratis per chi dorme sulle montagne del Friuli Venezia Giulia: agli sciatori che pernotteranno almeno una notte in una struttura delle località montane dei sei poli sciistici della regione sarà offerto lo skipass. Alberghi e operatori aderenti ai consorzi e alle reti di impresa, in collaborazione con PromoTurismoFVG, hanno lanciato questa iniziativa – valida tutto il mese di marzo – per sostenere il turismo sulle cime del Friuli Venezia Giulia e rispondere alla crisi generata dall’emergenza coronavirus.

Leggi anche: Coronavirus: 1,8 milioni di italiani hanno annullato i propri viaggi

Lo skipass che salva il turismo

In questo periodo di paura e incertezza, forse molti non hanno fatto caso alle copiose nevicate degli ultimi giorni. Cosi PromoTurismoFVG ha deciso di proporre agli appassionati della montagna il pacchetto turistico che permette di ottenere lo skipass giornaliero gratuito pernottando in una delle strutture aderenti ai consorzi e alle reti di impresa, valido per tutto il mese di marzo e per tutta la durata del soggiorno. I dettagli delle offerte sono consultabili sul sito ufficiale.

Leggi anche: Tokyo 2020, la corsa a ostacoli contro il coronavirus

L’iniziativa rientra nelle strategie e nelle azioni messe a punto da PromoTurismoFVG e avviate la scorsa settimana per contenere gli effetti dell’emergenza coronavirus sul comparto turistico. Come per Milano, dove la scorsa settimana è diventato virale il video #Milanononsiferma, anche in Friuli Venezia Giulia è nata una campagna per sostenere il turismo: il video “Fvg aperto per vacanza” è stato realizzato proprio per lanciare un messaggio positivo agli sportivi e agli appassionati della montagna in giorni comunque drammatici per il turismo in Italia. Anche in Friuli Venezia Giulia resta alta l’attenzione sull’emergenza coronavirus: mentre attività commerciali, musei, cinema e teatri stanno lentamente tornando alla normalità, continua la sospensione delle lezioni per scuole e università.

Leggi anche: Allarme ghiacciai di plastica. In Val di Pejo basta monouso sulle piste

Rimani sempre aggiornato sui
temi di StartupItalia!
iscriviti alla newsletter