Covid 19, l'Inter ha consegnato 300mila mascherine alla Protezione Civile
single.php

Ultimo aggiornamento il 2 aprile 2020 alle 15:54

Coronavirus | L’Inter ha consegnato 300mila mascherine alla Protezione Civile

Dopo le altrettante donate a Wuhan in gennaio, la società di Zhang dà una mano anche all'Italia

Inter e Suning hanno consegnato 300mila mascherine alla Protezione Civile per coprire una domanda in continua crescita. A comunicarlo è stata la società guidata da Steven Zhang in una nota ufficiale pubblicata sul sito. A più di un mese dallo scoppio dell’emergenza coronavirus sono davvero tante le squadre – non soltanto di calcio – impegnate nel dare un contributo alla lotta contro Covid 19. «Il Dipartimento della Protezione Civile – si legge nel comunicato dell’Inter – ha già provveduto alla distribuzione dei presidi sanitari in Lombardia e nelle altre regioni italiane».

Leggi anche: Quarantena forzata, le migliori serie tv sportive su Netflix

© Fonte: sito Inter

Inter: sostegno a Cina e Italia

A gennaio, quando sembrava che l’emergenza coronavirus si sarebbe limitata a colpire soltanto la Cina, Suning e l’Inter si erano mobilitati con una donazione di 300mila mascherine a Wuhan, la prima città focolaio che oggi sta tornando lentamente alla normalità dopo mesi di lockdown. Oltre a quelle già consegnate alla Protezione Civile in queste ore, la squadra nerazzurra si sta impegnano in una campagna di crowdfunding globale: #TogheterAsATeam ha già raccolto quasi 700mila euro «devoluti al Dipartimento di Scienze Biomediche e Cliniche dell’ospedale Luigi Sacco di Milano, centro di riferimento per le patologie infettive e le emergenze epidemiologiche».

Leggi anche: Job4good crea la task force di fundraiser al servizio (gratis) degli ospedali

© Fonte: sito Inter

La solidarietà dal mondo del calcio a chi soffre ed è in prima linea contro il coronavirus non si è fatta attendere. Mentre il mondo dello sport si è fermato, dalla Serie A fino alle Olimpiadi di Tokyo, gli atleti e le società sono scesi in campo per dare il proprio contributo. Anche il mondo delle quattro ruote non ha smesso di girare: Lamborghini, per esempio, ha già riconvertito la produzione per realizzare mille mascherine al giorno da destinare all’ospedale di Bologna.

Leggi anche: Coronavirus | Come funziona l’app che vuole mappare il contagio in Lombardia

Rimani sempre aggiornato sui
temi di StartupItalia!
iscriviti alla newsletter