Italia è campione d’Europa. Battuta la Serbia a UEFA eEURO 2020

Ultimo aggiornamento il 25 maggio 2020 alle 16:10

Italia campione d’Europa. Battuta la Serbia a UEFA eEURO 2020

Agli eplayer il messaggio di felicitazioni di un calciatore vero, Chiellini: "Tanti complimenti, avete davvero onorato la maglia azzurra, vi aspettiamo a Coverciano per festeggiare assieme"

Non sarà ancora un fenomeno di massa come il calcio vero e proprio, ma anche il calcio su PES regala week end travolgenti. Soprattutto quando a dominare sono gli Azzurri. L’ultima nata tra le Nazionali azzurre ha vinto UEFA eEURO 2020, il primo Campionato Europeo virtuale disputato su Pro Evolution Soccer (Playstation 4). Un risultato,  quello ottenuto dalla eNazionale TIMVISION PES, che dalla Federazione italiana gioco calcio definiscono “straordinario” e che consente alla FIGC di conquistare il suo primo trofeo nel mondo dell’eFoot.

Il primo titolo UEFA eEURO 2020

Decisivo il gol di un’inedita coppia di scuola napoletana, quella formata dall’eplayer Carmine ‘Naples17x’ Liuzzi e dall’avatar di Lorenzo Insigne, che al novantesimo minuto ha risolto la quarta e ultima partita della finale con i serbi. Posticipato di un anno l’Europeo di calcio per l’emergenza Covid-19, l’Italia può intanto festeggiare il successo nel torneo virtuale che in questo week end ha visto affrontarsi online le 16 nazionali finaliste. Merito dei quattro eplayer azzurri – Rosario ‘Npk_02’ Accurso, Nicola ‘nicaldan’ Lillo, Carmine ‘Naples17x’ Liuzzi e Alfonso ‘AlonsoGrayfox’ Mereu – protagonisti di una cavalcata trionfale suggellata dal successo in finale sulla Serbia, già battuta ieri nella fase a gironi.

Gli hilights della finale di UEFA eEURO 2020

Dalla FIGC raccontano così il weekend di eSport: “Avvincente e ricca di colpi di scena anche la semifinale con la Francia, indicata alla vigilia come la grande favorita per la vittoria dell’Europeo. Nella prima partita Carmine ‘Naples17x’ Liuzzi è riuscito a battere 2-1 il tre volte Campione del Mondo ‘usmakabyle’ grazie alla rete realizzata a due minuti dallo scadere dei tempi supplementari da Lorenzo Pellegrini. Ancora più emozionante la seconda sfida tra il capitano azzurro Nicola ‘nicaldan’ Lillo e ‘lofti_derradji’, vinta dall’Italia ai rigori in un remake della finale che 14 anni fa a Berlino ha regalato alla Nazionale di Marcello Lippi la quarta Coppa del Mondo. In vantaggio per 3-1 con i gol di Zaniolo, Belotti e Immobile, ‘nicaldan’ si è visto raggiungere nella ripresa dalla doppietta di Fekir”.

“I rigori hanno spalancato all’Italia le porte della finale, ultimo atto di un torneo che in mattinata aveva visto la eNazionale TIMVISION PES superare per due partite a zero Israele in virtù delle vittorie di Alfonso ‘AlonsoGrayfox’ Mereu su ‘Oreldi23’ (1-0 con gol di Belotti) e di Rosario ‘Npk_02’ Accurso su ‘Nym_Astam’, (4-0 frutto della doppietta di Zaniolo e delle reti di Quagliarella e Florenzi). Si chiude così un week end da incorniciare per i colori azzurri, iniziato ieri con il primo posto nel girone ottenuto grazie alle vittorie su Danimarca (5-1) e Serbia (6-5). E proprio la Serbia, qualificata ai Quarti di finale come seconda classificata del Gruppo B, è stata costretta ad arrendersi per la seconda volta nel giro di 24 ore ad un’Italia che può scrivere così il proprio nome nella storia dell’eFoot”.

Le felicitazioni di Insigne e Chiellini

“Complimenti agli Azzurri dell’eNazionale – il commento del presidente federale Gabriele Gravina – abbiamo creduto sin dall’inizio in questa nuova forma di competizione, che accomuna gli appassionati di calcio a quelli degli eGames. Dopo aver raggiunto questo importante traguardo targato UEFA, siamo pronti a lanciarci nella nuova sfida: il Mondiale organizzato dalla FIFA”. Ma a Rosario ‘Npk_02’ Accurso, Nicola ‘nicaldan’ Lillo, Carmine ‘Naples17x’ Liuzzi e Alfonso ‘AlonsoGrayfox’ Mereu avranno fatto più piacere le parole pronunciate da Giorgio Chiellini (“Tanti complimenti, avete davvero onorato la maglia azzurra, vi aspettiamo a Coverciano per festeggiare assieme”) e da Lorenzo Insigne: “Un forte abbraccio e soprattutto un saluto al mio compaesano Rosario”.

Rimani sempre aggiornato sui
temi di StartupItalia!
iscriviti alla newsletter