Chiellini, Griezmann, Matuidi (e molti altri) si sfidano a PES contro il Covid-19 - SportUp

Ultimo aggiornamento il 11 giugno 2020 alle 14:43

Chiellini, Griezmann, Matuidi (e molti altri) si sfidano a PES contro il Covid-19

Tre giorni di partite virtuali per una causa quantomai reale: raccogliere fondi per la ricerca

Star del presente e del recente passato (come i francesi Ludovic Giuly e Robert Pirès), del calcio e non solo (ci sono i rugbisti Danny CareMathieu Bastareaud, il golfista Tommy Fleetwood e il mezzofondista e maratoneta Mo Farah), si daranno battaglia sui campi virtuali di PES nel tentativo di vincere il torneo “Solidarity Challenge”. La causa è di quelle nobili: raccogliere soldi contro il Covid-19. Tra loro c’è anche chi, come Blaise Matuidi, col Coronavirus si è scontrato in prima persona, vincendo la partita della vita. E c’è pure Antoine Griezmann, che a tenere il pad in mano è abituato, anche se questa volta non si giocherà a Fortnite. Insomma, il parterre è di quelli che contano e rende particolarmente interessanti le sfide al titolo Konami che andranno in scena da domani al 14 giugno.

Leggi anche: Italia campione d’Europa. Battuta la Serbia a UEFA eEURO 2020

Atleti reali, stadi virtuali

In contemporanea con la ripresa della Coppa Italia, gli appassionati di calcio nostrani potranno anche godere di questa tre giorni di partite virtuali. A questo eccezionale torneo esport, a cui parteciperanno anche Giorgio Chiellini e Antoine Griezmann, si giocherà con eFootball PES 2020 e servirà a raccogliere donazioni per il COVID-19 Solidarity Response Fund, in collaborazione con le Nazioni Unite e l’Organizzazione Mondiale della Sanità.

Leggi anche: InGol – il calciomercato dilettantistico si fa online

I partecipanti:

  • Amandine Henry (Calcio)
  • Antoine Griezmann (Calcio)
  • Blaise Matuidi (Calcio)
  • Danny Care (Rugby)
  • Giorgio Chiellini (Calcio)
  • Jermaine Jenas (Calcio)
  • Liv Cooke (Calcio Freestyle)
  • Ludovic Giuly (Calcio)
  • Louis Saha (Calcio)
  • Mathieu Bastareaud (Rugby)
  • Mo Farah (Atletica)
  • Robert Pires (Calcio)
  • Scott McTominay (Calcio)
  • Steve McManaman (Calcio)
  • Tommy Fleetwood (Golf)
  • Yaya Touré (Calcio)

La Solidarity Challenge verrà trasmessa in televisione in oltre 80 nazioni. Si tratta di un nuovo record nel mondo degli eventi eSport. Chi vorrà potrà comunque seguirla attraverso canali più tradizionali per competizioni di questo tipo, ovvero YouTube, alle ore 12:30 (fuso orario italiano) di venerdì, sabato e domenica. L’elenco delle emittenti televisive che trasmetteranno il torneo è disponibile sulla pagina ufficiale dell’evento.

Leggi anche: Tennis Commander, AI in campo per migliorare il gioco

Rimani sempre aggiornato sui
temi di StartupItalia!
iscriviti alla newsletter