Calcio | La Liga spagnola apre gli stadi ai tifosi. Di Fifa 99

Ultimo aggiornamento il 12 giugno 2020 alle 16:17

Calcio | La Liga spagnola apre gli stadi ai tifosi. Di Fifa 99

EA Sports pensa ai cori, Vizrt agli ultras: il primo test durante Real Betis-Siviglia

La Fase 2 del calcio italiano riparte oggi con la semifinale di Coppa Italia tra Juventus e Milan. Lo stadio sarà vuoto. Del resto non c’era alcuna alternativa a spalti deserti dopo lo scoppio della pandemia. Oppure no? La Liga spagnola sta testando una soluzione a suo modo innovativa per l’intrattenimento di chi sta ricominciando a guardare le partite in tv dopo mesi di digiuno calcistico. La Federazione ha infatti stretto accordi con la software house EA Sports per riprodurre i cori dei tifosi e con la società norvegese Vizrt per animare gli spalti con poligoni colorati che pensavamo di aver lasciato nei titoli Fifa degli anni Novanta. «Guardiamo a questo come a uno spettacolo di intrattenimento televisivo. Vi faremo ricordare quello che siete abituati a vedere quando gli stadi erano pieni», così ha detto Melcior Soler della Liga a The Athletic.

Leggi anche: Concerti senza assembramenti? Il pubblico di cinque San Siro su Wave

Tifosi sintetici

Il primo test di pubblico e tifo virtuale è andato in onda durante la partita di ieri, giovedì 11 giugno, tra Real Betis e Siviglia. Inutile dire che la sensazione da casa non ha messo d’accordo tutti, anzi. Qui sotto il video degli highlights della partita con alcune immagini per farsi subito un’idea. A primo impatto si nota subito che non tutte le telecamere riprendevano quei poligoni vintage sugli spalti, ma si passava da sequenze con “stadio vuoto” ad altre con “stadio pieno”, mantenendo sempre alto il volume dei tifosi sintetici.

Leggi anche: Italia campione d’Europa. Battuta la Serbia a UEFA eEURO 2020

Il verdetto (negativo) molti l’hanno già comunicato. Eppure questa novità porta con sè anche un passo avanti del mondo esport in generale, spesso sminuito o criticato. L’assenza di pubblico per ragioni di sicurezza sanitaria ha costretto la Liga a fare una scelta tra stadi vuoti e stadi pieni (di tecnologia). A questo punto, si saranno detti, tanto vale creare l’atmosfera giusta…

Leggi anche: La MotoGP riparte. Ecco il mini-calendario del Motomondiale 2020

Rimani sempre aggiornato sui
temi di StartupItalia!
iscriviti alla newsletter