Sorare, la startup del fantacalcio totalizza un round da 4 milioni - SportUp
single.php

Ultimo aggiornamento il 16 luglio 2020 alle 14:39

Sorare, la startup del fantacalcio totalizza un round da 4 milioni

La piattaforma di fantacalcio lanciata a marzo 2019 conta oggi decine di migliaia di utenti e un volume di scambi per 350.000 dollari mensili

Da moda collettiva a investimento vero e proprio. Il fantacalcio fa volare Sorare, startup che l’ha fusa con la mania del collezionismo delle figurine dei calciatori e, per non farsi mancare nulla, vi ha inserito anche la blockchain. Vola così tanto che è giunta a quota 4 milioni di dollari, somma intascata oggi nel round di investimenti guidato da e.ventures. L’aumento di capitale le consentirà di assumere 10 persone entro la fine del 2020 e di rispondere così a una domanda sempre crescente.

Leggi anche: Mind the Gum chiude un round da 3 milioni. Lo sottoscrivono Ibrahimovic e Bonucci

Che cos’è Sorare

La piattaforma di fantacalcio lanciata a marzo 2019 conta oggi decine di migliaia di utenti e un volume di scambi per 350.000 dollari mensili. Sorare ha in programma di finalizzare entro la fine dell’anno licenze di partnership con 5 leghe e 150 club nel mondo, tra cui 3 nuovi club solo in Italia. Una manna per chi vuole espandere la propria collezione di carte da gioco digitali munite di licenza ufficiale che permettono di giocare al fantacalcio con massimo coinvolgimento.

Sorare mette infatti a disposizione un vero e proprio marketplace dove gli utenti possono comprare, vendere e scambiare queste figurine digitali. Si tratta di figurine che sono numerate e autentiche. Per ogni calciatore esiste una sola figurina (‘Unique’), ci sono inoltre le ‘Super Rare’ (10 figurine) e le ‘Rare’ (100 figurine). L’obiettivo del team di Sorare è di diventare il gioco preferito dei tifosi, per aumentare il divertimento del calcio dal vivo. La società ha creato un mercato online in cui gli utenti possono acquistare e vendere liberamente le carte digitali da collezione in tiratura limitata. La blockchain di Ethereum viene utilizzata per stabilire in ogni momento chi possiede la carta digitale proteggendo la rarità delle carte e assicurando un nuovo livello di fiducia e libertà per i giocatori. Una mania collettiva che ha permesso alla piattaforma di trading di decuplicare il suo volume d’affari, passando da 30.000 dollari di revenue nel dicembre 2019 a 350.000 nel giugno 2020.

Nicolas Julia, Ceo di Sorare, ha spiegato: “Si acquistano 370 miliardi di dollari di oggetti da collezione all’anno. La missione di Sorare è rendere il fantacalcio globale e gratificante, con un nuovo tipo di collezionabili: le carte digitali di calcio. Stiamo creando il modo più semplice per gli appassionati di calcio di sfruttare le loro conoscenze calcistiche e giocare con massimo coinvolgimento. Siamo lieti di essere supportati da un incredibile cordata di investitori che ci aiuteranno a portare avanti l’affermazione del fantacalcio”.

Leggi anche: Il calciatore Pavoletti investe in CreationDose

Andre Schürrle, campione del mondo con la Germania, ha commentato: “Da bambino adoravo collezionare i miei giocatori di calcio preferiti negli album Panini. Quando ho incontrato Nicolas e Adrien, sono rimasto immediatamente colpito dalla loro visione per il futuro del calcio: carte digitali di giocatori da poter utilizzare in un gioco fantasy sportivo. Le carte sono belle, il fantacalcio è per i fan che adorano questo bellissimo sport in tutto il mondo. Li aiuterò nel viaggio per costruire la forma più emozionante di fantacalcio”.

Rimani sempre aggiornato sui
temi di StartupItalia!
iscriviti alla newsletter

  • Ti potrebbe interessare anche